Torta Ognissanti con sapa e peperoncino

5 Commenti

Torta Ognissanti con sapa e peperoncino
Torta Ognissanti con sapa e peperoncino
Torta Ognissanti con sapa e peperoncino
Torta Ognissanti con sapa e peperoncino
Torta Ognissanti con sapa e peperoncino
Torta Ognissanti con sapa e peperoncino

Ingredienti (torta di circa 22 cm di diametro)

250 ml di sapa (o saba)
250 g di zucchero
250 g di farina (più quella per infarinare la tortiera)
6 uova
peperoncino piccante in polvere
1 cucchiaino di cannella
1/2 cucchiaino di noce moscata
lievito
150 g di noci tostate
40 g di uva passa
burro (per ungere la tortiera)
zucchero a velo (per guarnire)

 

Preparazione

La torta Ognissanti con sapa e peperoncino è un dessert che coniuga l'allegria della festa di Halloween con una tradizione culinaria nostrana: i dolci a base di sapa sono infatti tipici, in Sardegna, del periodo festivo di Ognissanti; a ciò si aggiunge un tocco piccante dato dall'utilizzo del peperoncino, che si sposa molto bene con l'aroma dolce e intenso della sapa.

Per prepararla, innanzitutto sgusciare e tritare grossolanamente le noci. Rompere quindi le uova, separare i tuorli dagli albumi e montare a neve questi ultimi. Lavorare i tuorli con lo zucchero, quindi aggiungere la sapa, la cannella, la noce moscata e una spolverata di peperoncino piccante in polvere. La quantità di peperoncino varia in base al tipo utilizzato ed al gusto personale, particolarmente consigliate sono le varietà molto aromatiche come l'habanero o l'amachito.

Mescolare accuratamente e aggiungere a poco a poco la farina fino ad ottenere un composto omogeneo, quindi unire anche le noci e l'uva passa. Mescolando delicatamente dal basso verso l'alto unire anche gli albumi, poco per volta, e infine il lievito.

Scaldare il forno a 180 °C (meglio se ventilato); imburrare e infarinare una tortiera di circa 25 cm di diametro e versarvi l'impasto, quindi infornare la torta e cuocerla per circa 40 minuti (controllare comunque il grado di cottura infilando uno stecchino nella torta: quando uscirà pulito, la torta sarà pronta).

Lasciar raffreddare la torta prima di estrarla dalla tortiera e disporla sul piatto di portata. Nel frattempo, ritagliare da un foglio di carta da forno delle piccole sagome di pipistrello. Posarle sulla superficie superiore della torta, quindi spolverarla con abbondante zucchero a velo. Rimuovere quindi le sagome di carta: in questo modo si otterrà sulla torta Ognissanti con sapa e peperoncino una simpatica decorazione in tema con la festa di Halloween.

Torta Ognissanti con sapa e peperoncino

Your rating: Nessuno Average: 4.6 (5 votes)

5 Commenti

Una torta buonissima adatta

Una torta buonissima adatta per colazione e perfetta come dessert. Da assaggiare!

Sapa

Che è la sapa?

sapa - amarcord

la sapa risveglia ricordi d'infanzia... il mosto messo in un pentolone sul fornello a fiamma alta perdeva la sua leggera trasparenza e, raffinandosi, diventava sempre più denso e scuro. Ore e ore di "cottura" per un tempo che sembrava interminabile. Alla fine restava nel pentolone un quinto del liquido iniziale, forse anche meno. A quel punto gli adulti di famiglia decretavano la fine del processo riduttivo e la "saba" (in sardo) era pronta. Si lasciava raffreddare e poi veniva conservata dentro bottiglie di vetro spesso e scuro. Per amici e parenti il dono di una bottiglia di "saba" era gradito e molto apprezzato.
Il prezioso liquido si conserva a lungo ed è insostituibile per il dolci dei morti come il pane saba, caschettas e altre leccornie.

WOW!

grazie!

w la saba

Complimenti mamy e pluto, non avrei potuto dare una descrizione più evocativa della deliziosa saba... a leggere queste parole sembra proprio di sentire gli aromi di un'atmosfera semplice e genuina!