Polpo piccante

5 Commenti

polpo piccante

Ingredienti (per due persone)

500 g di polpi
500 g di pomodori pelati
1 cipolla piccola
1 gambo di sedano
peperoncino piccante in polvere
1 bustina di zafferano
olio extravergine d'oliva
sale q.b.
brodo vegetale q.b.

 

Preparazionecottura del polpo

Pulire i polpi eliminandone le interiora, gli occhi e il rostro; portare ad ebollizione una pentola d'acqua leggermente salata, e immergervi i polpi per pochi minuti, dopodichè scolarli, spellarli e tagliarli a pezzetti regolari.

Tritare la cipolla e il sedano e farli soffriggere in un tegame con qualche cucchiaio d'olio extravergine d'oliva, tritare anche i pomodori pelati, aggiungerli al soffritto e proseguire la cottura a fuoco medio; sciogliere in un mestolo di brodo vegetale lo zafferano e il peperoncino piccante in polvere, ed aggiungerlo quando i pomodori si saranno leggermente asciugati.

A questo punto unire anche il polpo e terminare la cottura, senza prolungarla troppo per non rischiare di indurirne le carni. Servire il polpo piccante caldissimo, appena pronto, accompagnandolo con dell'ottimo pane carasau sardo o con del pane casereccio abbrustolito.soffritto di cipolla, sedano e pomodoropolpo spellato e tagliato a pezzi regolarizafferano e peperoncino in polvere sciolti nel brodo vegetalepolpo piccante

Con questa ricetta partecipiamo al contest promosso da www.toscanidasempre.it:

Contest Bruciore 2012

Your rating: Nessuno Average: 4 (4 votes)

5 Commenti

Come rendere morbida la carne del polpo

Un consiglio è quello di mettere il polpo fresco nel freezer per alcuni giorni. Poi scongelarlo. Questa procedura rende più morbida la carne e consente, qualora il polpo sia di grosse dimensioni, di tagliarlo a fette molto sottili.

polpo tenero, che difficoltà

In effetti la cosa più difficile del cucinare bene il polpo è mantenerlo tenero! Spesso, soprattutto se di grandi dimensioni, tende a diventare duretto se non si azzeccano esattamente i tempi di cottura... Proverò ad applicare questo consiglio!

tempo di cottura del polpo

In effetti è difficile, io non capisco, pensavo che lasciandolo cuocere per troppo tempo diventasse troppo duro, invece leggendo su internet vedo che alcuni lo lasciano anche 20-30 minuti e rimane tenero. Dipende dal tipo di polpo? Oppure il polpo rimane duro anche se cotto per troppo poco tempo? Qualcuno sa dirmi qualcosa di più preciso?

Polpi di sabbia e di scoglio

Si esistono diversi tipi di polpo e ognuno ha tempi di cottura leggermente diversi, ma non molto. La vera differenza la fa la grandezza del polpo, più è pesante più deve cuocere (senza esagerare altrimenti perde sapore e diventa stopposo!!!!!). Esistono principalmente due tipi di polpo: il polpo che vive nei fondali sabbiosi e quello che vive tra gli scogli. La loro alimentazione è diversa e quindi anche la loro carne. Non ti so dire sui tempi di cottura esatti. Un altro consiglio che posso dare è quello di mettere in frigorifero il polpo, dopo averlo cotto, per qualche ora prima della consumazione. Questo accorgimento lo renderà più tenero!

Ventose

Qualche altro suggerimento per distinguere polpi di sabbia e di scoglio, al momento dell'acquisto: i polpi di sabbia (da alcuni chiamati anche moscardini, anche se io sono abituata a utilizzare questo termine solo per molluschi piccoli) hanno una sola fila di ventose sui tentacoli e hanno un colore grigio chiaro, mentre i polpi di scoglio (polpi veraci) hanno due file di ventose e un colorito bruno. Solitamente il prezzo di questi ultimi è leggermente più alto (al mercato di San Benedetto a Cagliari i polpi di sabbia li trovi anche a 4 €/kg, quelli di scoglio è difficile trovarli a meno di 7).