Halloween

HalloweenLa parola Halloween deriva da "All Hallows Eve" (notte di Ognissanti) e si festeggia il 31 ottobre di ogni anno; è una festa precristiana tipicamente anglosassone, ma che eredita antichissime tradizioni europee: in particolare viene fatta risalire a quando le popolazioni celtiche usavano separare l'anno in due stagioni in base alla transumanza del bestiame. Halloween, nonostante venga festeggiato tipicamente negli Stati Uniti, in Canada e prevalentemente in tutti i paesi di cultura anglosassone si sta diffondendo sempre di più in tutto il mondo, Italia compresa. 

La zucca, assieme alle candele il simbolo più celebre dell'iconografia di Halloween, deriva da un mix di tantissime leggende e tradizioni antiche che hanno come punto centrale il ritorno dei morti nel regno dei vivi e il loro vagare come punti luminosi tra le tenebre notturne. In particolare una leggenda popolare irlandese ha come protagonista un bizzarro personaggio di nome Jack (Jack O' Lantern), che a causa dei suoi peccati accumulati in vita, e per contro, di una scommessa vinta niente di meno che con il diavolo, è condannato a vagare per l'eternità senza poter andare né in paradiso né all'inferno. Durante la notte di Halloween Jack vaga senza meta con un tizzone ardente posto all'interno di una zucca per illuminarsi la strada.

L'origine del celebre "dolcetto o scherzetto" pare invece avere origine nella cultura celtica, e in particolare è legata all'usanza che prevedeva di lasciare del cibo sulla tavola  per i morti come segno di accoglienza per quanti facessero visita ai vivi. Questo aspetto, accompagnato dalla credenza che gli esseri soprannaturali tra cui elfi e fate avessero una natura crudele e al tempo stesso beffarda ha portato a pensare che nella notte di Samhain (capodanno celtico, la fine dell'estate, Halloween per l'appunto) questi esseri siano soliti fare scherzi anche pericolosi agli uomini. Secondo altri invece questa pratica ha avuto origine  da una tradizione cristiana chiamata "Souling", la cui possibile traduzione è "elemosinare anima": il 2 novembre di ogni anno, i bambini vagavano di casa in casa chiedendo un dolcetto o un piccolo dono; ogni volta che ne ricevevano uno, dedicavano una preghiera in ricordo dell'anima di un  parente defunto di chi aveva donato il dolce.

Le ricette piccanti di Halloween