Semina e germinazione dei peperoncini

12 Commenti

Il periodo migliore per piantare i peperoncini è all'inizio dell'anno, tra gennaio e aprile: il periodo esatto dipende dalla specie che si vuole coltivare, dalla regione in cui i peperoncini vivranno e di conseguenza dal clima. Ad esempio la specie capsicum chinense ha tempi di fruttificazione e maturazione piuttosto lunghi ed è bene piantare per tempo questo tipo di semi per impedire che il freddo autunnale stronchi le piante prima che completino anche solo un ciclo di maturazione. Per contro nelle regioni calde (centro-sud e isole) le piante chinense sopravvivono anche fino a ottobre e novembre e possono essere piantate anche a marzo senza particolari accorgimenti. Altro caso è quello dei capsicum annuum, che ha tempi di fruttificazione molto inferiori e i cui semi possono essere piantati in primavera praticamente in tutta Italia (tarda primavera per evitare le pericolosissime gelate notturne).

Coltivazione peperoncino - I vasettiIl seme del peperoncino può essere piantato in vasetti di terra poco umida, ricoperti in superficie da mezzo centimetro di torba. Il seme non deve essere piantato a più di 1 cm di distanza dalla superficie della terra.

Per aumentare la percentuale di successo e per poter osservare il momento della germinazione è possibile "piantare" i semi su della carta assorbente umida,:non appena spunta la radichetta i semi vengono trasferiti in terra secondo le stesse modalità.

E' ovviamente molto importante che la terra utilizzata sia priva di germi e non esausta. E' consigliabile l'utilizzo di una piccola quantità di vermiculite da distribuire sopra il terriccio, in modo da isolare e impedire l'evaporazione dell'acqua, creando quindi un clima favorevole alla germinazione dei semi.

Per quanto riguarda i vasi possono essere utilizzati sia quelli dalle dimensioni ridotte (poco più grandi di un bicchierino di caffè) con un unico seme  sia vasetti dal diametro di 8-10 cm per 3-4 semi, assicurandosi di posizionare i semi a distanze non troppo vicine tra loro.

In entrambi i casi le piantine andranno trapiantate a dimora non appena avranno raggiunto un'altezza massima di 8-10 cm.Terreno umido

Una terza possibilità è quella di mettere i semi in un vaso più grande per evitare il trapianto, tuttavia si tratta di una soluzione non consigliata perché nel caso della semina di numerosi semi è richiesto molto spazio e soprattutto nel caso della mancata germinazione il vaso rimarrà vuoto.

 

In soccorso alla semina durante le stagioni fredde esistono numerosi metodi artificiali per accelerare la germinazione: germ-box, tappetini riscaldanti, mini serre, tecniche di coltura particolari o semplici accorgimenti, come ad esempio tenere i vasetti in un luogo caldo magari dentro casa, vicini ad un termosifone.

Non appena emergeranno i cotiledoni, la pianta avrà bisogno di luce oltre che di acqua e calore per crescere. Finchè la pianta non sarà forte sarà di fondamentale importanza evitare sia forti esposizioni prolungate al cocente sole estivo sia gelate notturne, in questi casi la pianta potrebbe morire nel giro di una sola giornata. Quindi, se la pianta vive fin da subito all'aperto è importante proteggerla in una miniserra o comunque in un ambiente protetto, dalle temperature controllate.

La semina dei peperonciniTemperature ideali

La temperatura ideale per una germinazione veloce è di 28°C - 30°C  mantenuta costante per tutto il giorno. A queste temperature il peperoncino impiegherà circa 1 settimana a germogliare. Per valori più bassi il peperoncino germoglierà ugualmente, ad esempio un habanero impiega circa 3-4 settimane per temperature di 18-20°. Sotto i 10-15 gradi di temperatura media o in presenza di forti sbalzi di temperatura si rischia che il seme marcisca e muoia.

Torna alla guida alla coltivazione del peperoncino

12 Commenti

coltivare piccante

Dove si prendono i semi? E'possibile usare quelli dello stesso frutto?

Certo che si!

Certo che si!

semi dalla pianta, come mantenerli

ciao. ho letto in questo articolo che bisogna piantarli dopo gennaio. Come conservo i semi che ho messo da parte ora dai frutti? Sapete dirmi come si chiama la pianta di peperoncino con frutti tondi grandi come una noce e molto piccanti?
Grazie!

conservazione semi

Ciao,

confermo che il periodo migliore per la semina è gennaio-marzo a seconda del tipo di peperoncino e della possibilità di tenere le piante al riparo da freddo e intemperie invernali. I semi devono essere conservati in luogo asciutto, possibilmente ben puliti e senza sbalzi di temperatura.

Qualche indizio in più sulla pianta 'con frutti tondi grandi come una noce e molto piccanti' ?

domanda

scusa la domanda ma si seminano a luna crescente o a luna calante?

ciao

credo siano i rocoto red

Come ricavare dal peperoncino fresco semi da coltivazione?

In passato ho provato a ricavare da peperoncini freschi dei semi per riavere il frutto l'anno successivo.

Non ho seguito nessun procedimento particolare, ho lasciato il peperoncino ad invecchiare ma quasi sempre ho ottenuto solo tanta muffa.

Non mangiare un peperoncino fresco è di per sé un scarificio, e scoprire di non riuscire neanche ad avere i semi è proprio un peccato.

Al momento ho tanti peperoncini jalapenos messicani, vorrei mettere da parte dei semi per il prossimo anno e magari scambiarli con qualche altro seme profittando del simpatico servizio che il sito mette a disposizione di tutti gli utenti.

Chi mi insegna il giusto procedimento per ottenere dei semi idonei a future coltivazioni?

Semi da peperoncini freschi

Ciao masvolante, benvenuto Smile

Penso che ti farà piacere sapere che non solo prelevare dei semi per le coltivazioni future da peperoncini freschi è molto semplice, ma che non è nemmeno necessario rinunciare a mangiare il peperoncino!

Infatti il modo migliore per conservare i semi è estrarli proprio quando il peperoncino è ancora fresco, ripulirli dai residui di placenta e lasciarli seccare protetti da un pezzo di carta da cucina, in un luogo riparato ma aerato (ad esempio sono molto adatti quei vasetti di terracotta forati che di solito si usano per conservare aglio o cipolle...).

In questo modo di solito non compaiono muffe e i semi durano anche un anno!

Semi da peperoncini freschi

Grazie Fra per l'ottimo consiglio.

Per carta da cucina credo che intendi una carta traspirante, tipo la scottex: quindi l'ideale sarebbe creare delle tasche di questa carta per poi lasciarle in un luogo aerato per qualche mese tipo da novembre a febbraio, per poi seminare a marzo.

Proverò con qualche jalapeno.... e senza sprecarne nessuno!

 

 

tutto per cotivare

tutto per cotivare peperoncino

http://www.pepperfriends.com/forum/

impollinazione

salve a tutti, volevo fare una domanda spero non troppo scontata!!
ho 2 piante di peperoncino che tengo in un magazzino, una pepper pennis e l'altra rosso calabro, alte all'incirca 70 cm con entrambi abbastanza fiori!! la mia domanda è: i fiori devono essere impollinati affinchè fruttifichino?

no... fan tutto da sole! ;)

no... fan tutto da sole! ;)